Vittoria agrodolce

Si accomoda invece in panchina mister Oriolo, colpito nei giorni scorsi da un brutto virus intestinale i cui postumi non sono stati del tutto smaltiti. Fin dalle battute iniziali la formazione granata imprime un grande ritmo alla gara divenendo, in poco tempo, assoluta padrona del campo. Gli uomini di mister Oriolo giocano con grande intensità riuscendo ad occupare con feroce determinazione le zone nevralgiche del terreno di gioco. Già al 5’ minuto la formazione di casa è vicina al vantaggio con una bella conclusione dalla distanza di Cannizzaro, con sfera che si perde di poco alta sopra la traversa. Al 10’ arriva il vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio dalla bandierina Scalise sale in alta quota e di testa spedisce la sfera alle spalle dell’incolpevole estremo difensore ospite. Scalise che si ripete 5 minuti più tardi sempre su azione da calcio d’angolo con un perfetto colpo di testa che fa secco, per la seconda volta, il portiere del Cerchiara. A certificare il netto predominio della Sandemetrese in questa prima frazione di gioco si segnala una bella conclusione da fuori area di Canadè che si spegne di poco a lato. Ma proprio nel momento migliore della formazione di casa arriva il gol del 2-1 degli ospiti, per merito del proprio centravanti abile a finalizzare con grande lucidità una confusa azione da calcio d’angolo. L’inattesa marcatura ospite non scompone tuttavia l’undici granata che continua a gestire la gara con grande maturità e a creare più di un’opportunità per triplicare. Sul finire del primo tempo l’infortunio di Paldino costringe mister Oriolo a fare il proprio ingresso sul terreno di gioco. Il cambio determina anche una modifica nell’assetto tattico della formazione di casa. Con l’obiettivo di gestire al meglio il vantaggio maturato nella prima frazione di gioco, infatti, mister Oriolo decide di passare al 4-3-3, con Straface che viene arretrato sulla linea dei centrocampisti in modo tale da offrire maggiore copertura in fase di non possesso. Al 50’ è ancora Cannizzaro a provarci dalla distanza ma il portiere avversario si oppone in modo reattivo, riuscendo a deviare la sfera in calcio d’angolo. Al minuto 55 è il Cerchiara a farsi vivo dalle parti di Serra con una bella azione di rimessa conclusa dal centravanti ospite con un potente diagonale che termina la propria corsa sul fondo, non molto distante dal palo della porta sandemetrese. Cinque minuti più tardi Sammarro e Oriolo danno vita ad un’apprezzabile triangolazione, finalizzata dalla conclusione del centravanti granata che viene deviata in angolo dall’estremo difensore ospite, il quale, si ripete in occasione del susseguente tiro dalla bandierina sul velenoso colpo di testa dell’ottimo Sammarro. Al minuto 70 brivido per la formazione granata. Su bella azione di contropiede il terzino destro ospite lascia partire un gran tiro dal limite dell’area che viene deviato in angolo da Giuseppe Serra, protagonista nell’occasione di un’autentica prodezza tecnica e atletica. Al 75’ mister Oriolo decide di operare la seconda sostituzione di giornata facendo entrare in campo Bellucci al posto di uno stanco Canadè. L’obiettivo è ovviamente quello di assicurare maggiore protezione al reparto arretrato al fine di contenere l’inevitabile forcing della squadra ospite alla spasmodica ricerca della rete del pareggio. Due minuti più tardi stupenda azione personale di Scura che, partito dal cerchio di centrocampo, fa fuori l’intera difesa avversaria prima di scagliare un tiro potente e preciso che viene deviato sopra la traversa dall’ottimo portiere ospite. Al 39’ terza sostituzione per la formazione granata.  E’ Scura ad abbandonare il terreno di gioco per far posto al giovane Adriano Baffa che va a fare coppia in attacco con mister Oriolo. Si conclude così la gara con la vittoria della Sandemetrese che riesce ad avere la meglio su un avversario mai domo che, con orgoglio e determinazione, è stato capace di dare battaglia fino all’ultimo secondo di gara. Purtroppo però, nonostante l’affermazione odierna, complice la contemporanea vittoria per 4-0 del Cropalati sul campo del Mandatoriccio, sfumano le residue speranze di playoffs per la formazione di mister Oriolo a cui va, in ogni caso, un grandissimo ringraziamento per la bella stagione fin qui disputata. Nelle altre gare di giornata vittorie esterne dell’Oriolo per 6-3 ad Albidona e del Sibari per 3-1 a Calopezzati. Vittorie interne anche per lo Schiavonea, 4-0 sul Rocca Imperiale e del Campana per 6-1 sul Bocchigliero. In classifica guida lo Schiavonea con 58 punti, seguito dal Cropalati a quota 52 che precede di otto lunghezze l’Oriolo (44). Leggermente staccato il Sibari (43) che allunga sul Rocca Imperiale fermo a quota 39. Con la vittoria odierna la Sandemetrese raggiunge quota 36 punti per una sesta piazza che purtroppo per questa stagione non le consentirà di disputare i playoffs.