Bottino pieno a Mandatoriccio!

Tuttavia, dalle impressioni raccolte alla vigilia è filtrato un diffuso ottimismo circa la possibilità di cogliere un risultato positivo anche nel difficile terreno avversario, ciò in ragione della determinazione e della convinzione nei propri mezzi che tutto il gruppo granata ha finalmente maturato dopo l'intenso lavoro atletico e tecnico-tattico degli ultimi mesi. In un  terreno di gioco battuto in lungo e in largo da un vento gelido e ululante come un branco di lupi, la Sandemetrese ha offerto una prestazione di alto profilo, riuscendo a cogliere con autorevolezza e cinismo un successo che la issa solitaria al quinto posto in classifica a una sola lunghezza dal Rocca Imperiale. Fin dalle primissime battute si intuisce che non sarà una gara semplice. La formazione di casa interpreta il confronto in modo maschio, con interventi che vanno ben oltre i limiti imposti dal regolamento, nell'estremo tentativo di dare un senso alla propria stagione, fin qui non in linea con le aspettative e gli investimenti di inizio campionato. Il primo sussulto si ha al minuto 17' quando il centrale di centrocampo sandemetrese Scalise incorna un preciso traversone di Oriolo, chiamando il portiere avversario ad una difficile deviazione in angolo. Con il trascorrere dei minuti la formazione granata diventa padrona del campo, imprimendo alla gara ritmi particolarmente intensi e serrati. Logica conseguenza di tale supremazia territoriale è la rete con cui al minuto 24' il centrattacco granata Oriolo, oggi impiegato a ridosso delle punte, sblocca il risultato grazie ad una prodezza direttamente dalla bandierina d'angolo. Raggiunto il vantaggio il centrocampo sandemetrese arretra progressivamente il proprio baricentro, nel tentativo di offrire maggiore protezione alla propria retroguardia per poi innescare, con fulminee ripartenze, il tridente d'attacco formato da Oriolo, Paldino e dal giovane Canadè. Si conclude così la prima frazione di gioco che vede la Sandemetrese avanti per 1-0. Ma già al 1' della ripresa arriva il pareggio della Mandatoriccese, grazie ad una zampata in piena area di rigore del mediano destro di casa, lesto a sfruttare un traversone proveniente dall'out di sinistra, con palla che al momento del cross ha probabilmente già oltrepassato la linea di fondo campo. Dopo un'iniziale e prevedibile fase di sbandamento, gli uomini di mister Oriolo riprendono in mano le redini del gioco, spingendosi in avanti con rinnovata determinazione alla ricerca del nuovo vantaggio che arriva puntuale al minuto 62', ancora con il bomber Oriolo, questa volta su calcio di punizione dal limite dell'area avversaria, con la sfera che si insacca sotto l'incrocio dei pali lasciando di sasso l'incolpevole estremo difensore mandatoriccese. Di qui alla fine si assiste ad un monologo della formazione granata che spreca più di un'occasione per arrotondare un successo ampiamente meritato. A fine gara l'entusiasmo nello spogliatoio granata è alle stelle ma a tenere tutti con i piedi ben saldi a terra ci pensa il tecnico Oriolo il quale ha così commentato: “Oggi abbiamo disputato un'ottima gara, su un campo difficilissimo e contro un avversario che fino alla fine ha cercato di metterci in difficoltà. Nonostante la difficile settimana che ha preceduto la partita, tutti i ragazzi hanno dato un'ottima risposta sia dal punto di vista atletico che sul piano della determinazione e della personalità. Tuttavia, ad oggi non abbiamo raggiunto alcun risultato. Se vogliamo centrare l'obiettivo playoffs, dobbiamo mantenere sempre alta la concentrazione e continuare a lavorare duramente in settimana”. Quanto alle altre gare di giornata, si registrano le vittorie interne del Bocchigliero sul Cerchiara per 4-1 e del Cropalati che si è imposto sul Calopezzati con un sonoro 5-1, il pareggio a reti inviolate nello scontro per il terzo posto tra Rocca Imperiale e Sibari e il pirotecnico 3-3 tra la Nuova Albidona e il fanalino di coda Campana. Non disputata infine la gara tra l'Oriolo e la Pietrapaolese. In classifica comanda sempre lo Schiavonea con 46 punti seguito dal Cropalati a sei lunghezze di ritardo. Al terzo posto si conferma il Sibari con 31 punti, tallonato dal Rocca Imperiale a quota 30. Segue la Sandemetrese che con l'affermazione a Mandatoriccio raggiunge 29 punti. A contendersi un posto per i playoffs anche l'Oriolo (26), il Bocchigliero (25) e, leggermente staccato, il Cerchiara (22).