Fino alla fine...

Come fiere per lungo tempo digiune, si materializzano sul rettangolo di gara i seguenti undici granata: Serra G., Serra F., Carolei, Paldino D., Gabriele, Hysa, Bruno A., Cassiano, Paldino S., Canadè F., Oriolo.I primi dieci minuti di gara scorrono via senza particolari sussulti ma già al 12' arriva il primo squillo della formazione ospite. E' mister Oriolo, infatti, a scaldare i guanti dell'estremo rossanese con una potente conclusione da fuori area su assist di Hysa. Quindici minuti più tardi tocca invece ad Hysa che, lanciato a rete dall'intraprendete Canadè, fallisce il bersaglio grosso calciando la sfera a lato. Al minuto 31 è Cassiano a provarci da fuori area ma la conclusione, tanto potente quanto imprecisa,termina alta sopra la traversa. Ad interrompere il monologo sandemetrese ci pensa al minuto 35 Avena la cui conclusione su calcio da fermo risulta tuttavia troppo prevedibile per sorprende l'attento Serra G. Nella ripresa il copione non cambia. Al  minuto 8 Serra F., con uno slalom degno del miglior Stenmark, fa breccia nella difesa avversaria prima di concludere debolmente tra le braccia dell'estremo difensore di casa il quale, quattro minuti più tardi, è superlativo nello smanacciare in angolo un perfido pallonetto di Hysa.La pressione della Sandemetrese diviene ancora più feroce a partire dal minuto 20 quando la formazione di casa si vede ridotta in dieci uomini, in virtù della esplusione di De Luca per fallo di reazione. Al 33'Paldino S. viene atterrato nell'area di rigore avversaria ma il direttore di gara, otiimamente piazzato, giudica regolare il contatto e decide di far proseguire l'azione. Ad accrescere il rammarico per le occasioni sprecate contribuisce Oriolo che al minuto 39 non riesce a sfruttare al meglio un invitante assist di Gabriele, concludendo a lato da ottima posizione.Si entra così nei minuti di recupero che vedono la formazione di casa unicamante impegnata a respingere gli attacchi furenti e incessanti dei granata. Il muro rossanese resiste fino al terzo dei cinque minuti di 'extra time' quando Paldino S. con un riflesso felino assesta in mischia la zampata del definitivo 0-1. E' l'apoteosi. Sugli spalti il tifo granata esplode in manifestazioni di incontenibile gioia mentre in campo l'Inzaghi granata è stretto nella morsa festante dei propri compagni. Negli altri campi il Cerchiara batte il Calopezzati per 4-1, il Rocca Imperiale si impone per 7-1 sul malcapitato Scala Coeli, il Bocchigliero passeggia sul Cropalati con un tennistico 6-2 mentre la Calovetese si sbarazza del Campana con un sonoro 5-1. In classifica la Sandemetrese conserva il secondo posto alle spalle della già promossa Mandatoriccese, seguono Bocchigliero, Nuova Rocca Imperiale e Piragineti. Le semifinali di palyoffs, da disputarsi il prossimo 11 maggio, vedranno opposte la Sandemetrese al Piragineti da una parte e il Bocchigliero alla Nuova Rocca Imperiale dall'altra.